Stramilano

IMG_20160320_084501Stramilano. E’ una tradizione per i 62mila partecipanti. Sole e traffico. Il giro è quello classico, con una variazione all’inizio che ci costringe a camminare per i primi 2-300 metri. Correre dritti è impossibile nei primi km. E’ tutto uno zizzagare a destra o a sinistra, dipende dove vedi un buco per passare. Sali e scendi dai marciapiedi, corri nell’aiuola. Poi San Babila, Palestro, Porta Venezia, 5 Giornate, Darsena, San Vittore, Le Gemelle, Parco Sempione e Arena. C’è qualcosa di più “milano”?

Quest’anno ho corso con Alex, abbiamo fatto i 10.5 km in 54 minuti. I 10km da GPS sono fatti in 52. Tempo agrodolce. Buono nonostante tutto, considerate le condizioni (continue frenate e accelerate). Ma ci tenevo a scendere di più. Alle fine, però, non avevo più gambe.

IMG_20160320_100505Cose interessanti viste: grandi camminatori e piccoli campioni. Cavallette al punto ristoro che mangiano Digestive come se non ci fosse un domani. Un bambino che mi da la medaglia all’arrivo e la solita signora che all’entrata del parco Sempione applaude e incita tutti. Ora, non so se è la stessa tutti gli anni. Ma sembra. E quello è il punto più difficile perché sai di essere quasi arrivato… only just… Ancora poche centinaia di metri nel vialetto di Piazza Cannone, e poi si gira a sinistra, si vede l’Arena, l’arrivo… è fatta!

 

 

 

Be the first to comment on "Stramilano"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*