Il “buon” vino

IMG_20160117_124028Un giro in montagna può avere un effetto benefico e aiutare l’allenamento. Un po’ meno se non si resiste al richiamo del rifugio, con i suoi profumi alla brace e i piatti che parlano. Ma oggi parliamo del mio acerrimo amico/nemico: il vino. Rinunciare a tabacco è stato bello, limitare bacco non altrettanto. Eppure se voglio allenarmi per la maratona qualche sacrificio lo devo pur fare. Il mio è niente vino durante la settimana. Ora, il problema è che appena arriva il weekend… apriti cielo… e otri, botti, bottiglie, damigiane… Anche l’acidula e frizzante barbera del rifugio mi sembrava la sposa perfetta per i pizzoccheri burrosi davanti ai miei occhi. E allora la sera tanta acqua frizzante, camomille, spremute…. Aspettando venerdì…

Be the first to comment on "Il “buon” vino"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*