A piccoli passi

Se vi è capitato di leggere il motivo per cui scrivo questo blog, capirete anche il titolo. Per diventare un atleta semplice si passa da obiettivi semplici ed entusiasmanti. La DJ Ten a Milano è uno di quegli appuntamenti a cui non puoi mancare. Vale la pena allenarsi un pochino solo per correre questi dieci km in centro. E immagino lo stesso possano dire a Firenze e a Bari (lo confesso, sono drogato di Radio DJ).

Ad ottobre 2015 ho corso la mia prima DJ10. Sono uscito dalla corsa con un ghigno che non riuscivo a togliermi, e non solo perché era ancora estate e Milano era fantastica. La partenza è stato l’unico momento tricky, con il nostro plotone dei 10km rimasto imbottigliato dietro quelli dei 5km. Poi solo vento e sole tra i palazzoni alti del centro. Mi ricordo Corso Vittorio Emanuele e San Babila solo per noi, il passaggio in Via Palestro con gli omini-radio che sparavano musica ad ogni curva, la solita crisi dei 4 km vicino alla Stazione Cadorna superata con un gel energetico, la discesa dalle Gemelle con bicchierone di Gatorade annesso.

IMG_20151011_114759E tutto intorno atleti semplici come me. Mitico il passaggio in Via Massena con Aldo Rock giù a far le foto. I migliori km sono stati gli ultimi 3, con le gambe che giravano bene e il fiato tranquillo. La Classica delle non-imprese che entusiasma la gente. Venezia 2016 è dove voglio arrivare. Ma se guardo indietro vedo tanto divertimento e un ghigno che ancora fa capolino. (Ovviamente mio fratello mi ha battuto…)

 

Be the first to comment on "A piccoli passi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*